Notre Dame

08/01/2009

Ludoteca

Notre Dame è un gioco di Stefan Feld, ambientato a Parigi nel quattordicesimo secolo. I giocatori impersonano alcune potenti famiglie che, tramite l’influenza esercitata nei propri quartieri e a Notre Dame, devono far fiorire la propria zona tenendo lontani i topi, portatori di peste.

Ogni partita è composta da tre round di tre turni ciascuno. Ad ogni turno i giocatori, che partono con una minima quantità di denaro e di influenza (rappresentata da cubetti del proprio colore), pescano tre carte dal proprio mazzo (le cui carte permettono di attivare un particolare quartiere della propria zona) e ne scelgono una. Ognuno poi passa i propri scarti al giocatore alla propria sinistra. Di nuovo, tutti i giocatori scelgono la carta da tenere e passano lo scarto al giocatore alla propria sinistra. Al termine di questa fase, ogni giocatore avrà in mano tre carte azione: una propria, e due dei giocatori che lo precedono.

Le azioni vengono svolte, una a una, in senso orario a partire dal primo giocatore. Ogni carta permette di attivare un quartiere specifico della propria zona, il quartiere comune di Notre Dame o il Fiduciario:

  • Le carte che attivano i quartieri danno diritto a un privilegio. Alcune zone (banca, monastero, scuola) restituiscono un numero di privilegi (denaro, influenza, prestigio) pari al numero di cubetti presenti. Altre (ospedale, giardino, locanda) permettono di risanare la propria zona, di aumentarne il prestigio o di accedere a svariate risorse. Infine, la stazione permette di muovere la propria carrozza in giro per la plancia di gioco, alla ricerca di sigilli che nascondono bonus aggiuntivi.
  • Il quartiere di Notre Dame, comune a tutti i giocatori, da la possibilità di effettuare una donazione alla cattedrale in cambio di Punti Prestigio. Inoltre, alla fine di ogni round i giocatori che sono passati dalla cattedrale si dividono un quantitativo di Punti Prestigio.
  • Il Fiduciario è una specie di jolly: eccettuata Notre Dame, può essere posizionato in un qualsiasi quartiere della propria zona, che verrà attivata e sfruttata proprio come se fosse un cubetto influenza.

Al termine di questa fase, i giocatori possono acquistare i favori di uno dei tre personaggi disponibili, estratti a inizio turno: ognuno di essi garantisce un privilegio unico. I personaggi sono anche responsabili dell’entità della pestilenza che si abbatterà a fine turno: sommando i topi raffigurati in ogni carta si avrà il valore totale della peste. Sottraendo a questo valore il numero di cubetti presenti nell’ospedale, ogni giocatore farà avanzare (o retrocedere) il proprio segnalino pestilenza: superato il valore di 9, la famiglia viene penalizzata in termini di prestigio e di influenza.

Terminati i tre turni, il gioco finisce: vince chi è riuscito a guadagnare più Punti Prestigio.

, , , , , , , ,

Segui questa notizia

Abbonati ai feed RSS per continuare a seguire loodica.net

Trackbacks/Pingbacks

  1. Loodica » Partita a Notre Dame - 09/01/2009

    […] Con Marco ingessato e con poca voglia di imparare un gioco nuovo, il 6 gennaio abbiamo giocato a Notre Dame. […]

  2. Loodica » Chiusura della stagione con Notre Dame / 1 - 12/08/2009

    […] da Luca e Alessia, che vogliono un gioco veloce, carino e già conosciuto. La scelta cade quindi su Notre Dame, la cui scatola rimaneva chiusa da […]

  3. Loodica » Chiusura della stagione con Notre Dame / 2 - 12/08/2009

    […] La partita di cinque minuti prima era stata da record di durata minima: poco più di quaranta minuti. Vista la mezza serata ancora a disposizione e la voglia degli avversari di rifarsi, Dando concede una rivincita a Notre Dame. […]

  4. Loodica » Partita con esordio a Notre Dame - 23/09/2009

    […] a un’opera di convincimento neanche troppo insistente, Claudia accetta di dare una chance a Notre Dame, attirata da promesse (poi mantenute) di semplicità e di breve durata del […]

  5. Loodica » Spiel 2009, primo giorno di fiera a Essen - 26/10/2009

    […] tappa, Macao di Stefan Feld, l’autore di quel gioiellino di Notre Dame. Allo stand dell’Alea e nelle aree comuni ci giocano in tanti. Mi avvicino al tavolo dove […]

  6. Loodica » Partita a Notre Dame con i nuovi personaggi - 14/01/2010

    […] ma voglia di far rotolare dadi ehm, cubetti. C’è la possibilità di giocare a un classico, Notre Dame, con un pizzico di novità: le nuove carte personaggio presenti nell’Alea Box, la scatola […]

  7. Partita a Notre Dame con i nuovi personaggi | Loodica - 15/01/2010

    […] ma voglia di far rotolare dadi ehm, cubetti. C’è la possibilità di giocare a un classico, Notre Dame, con un pizzico di novità: le nuove carte personaggio presenti nell’Alea Box, la scatola […]

  8. La strana coppia Notre Dame – Bohnanza | Loodica - 10/08/2011

    […] numero di amici al tavolo. E invece è l’occasione per rispolverare un grande classico (Notre Dame) e un titolo a lungo proposto da Peter e mai giocato (Bohnanza, dell’Uwe Rosemberg […]

  9. Radar: Goblins, Inc. | Loodica - 20/09/2012

    […] con l’amatissimo Galaxy Trucker, la fase di costruzione meno in preda all’alea (con un Notredamiano meccanismo di scelta tessere) e una non scontata fase di combattimento, dove si mena le mani ma si […]