Royal Palace

24/02/2009

Ludoteca

Royal Palace è un gioco di Xavier Georges, ambientato in epoca settecentesca alla corte del Re di Francia. I giocatori, tramite i propri servitori, lottano tra di loro per ottenere il favore dei nobili presenti nel parco di Versailles. Lo scopo del gioco è quello di totalizzare più punti vittoria dati dall’influenza dei nobili reclutati.

Per ottenere i favori dei nobili, i giocatori devono inviare un servitore nel parco di Versailles. Per essere reclutato, ogni nobile esige un pagamento in denaro e alcuni sigilli reali. A questo scopo, i servitori dovranno muoversi nel palazzo reale alla ricerca di quanto è necessario per l’ottenimento dei favori nobiliari.

Il palazzo reale è diviso in nove zone (tre righe di tre zone l’una) all’interno delle quali è possibile piazzare i propri servitori: i servitori attivano la zona occupata e consentono al giocatore di usufruire del beneficio associato. Inoltre, la maggioranza di servitori in una zona dà diritto a un bonus, che varia a seconda delluogo in cui essi sono presenti. Il gioco base consiglia una disposizione fissa delle zone, ma è possibile affidarsi al caso per rendere più varia la partita. Il gioco ha inizio con alcuni servitori già presenti all’interno del palazzo.

Ogni zona ha una funzione precisa:

  • Piazza d’Armi / Ingresso: per ogni servitore presente in Piazza d’Armi, è possibile piazzare un servitore dalla propria riserva nella zona dell’Ingresso. La maggioranza di servitori consente l’ingresso di un segnalino aggiuntivo.
  • Scalinata: ogni servitore presente in questa zona dà diritto a un punto di movimento (verticale o orizzontale) ai servitori presenti nel palazzo. La maggioranza di servitori permette un movimento aggiuntivo.
  • Zecca: ogni servitore presente in questa zona fa guadagnare al giocatore una moneta d’oro. La maggioranza consente un incasso aggiuntivo di 1 franco.
  • La Sala del Re / Madame de Pompadour: ogni servitore presente in una di queste due zone dà diritto al sigillo corrispondente, da utilizzare quando i servitori dovranno reclutare i nobili. La maggioranza consente il posizionamento di un servitore aggiuntivo in quella zona.
  • Ministero: ogni servitore presente in questa zona accederà al parco di Versailles, dove avvicinerà i nobili presenti nel giardino per reclutarli. Non c’è nessun bonus di maggioranza.
  • Uscita posteriore: ogni servitore presente in questa zona pesca una carta dal mazzo coperto. Se il giocatore ha intenzione di tenere la carta, il servitore uscirà dal palazzo per tornare nella riserva del giocatore. Non c’è nessun bonus di maggioranza.
  • Cardinale: la presenza di un servitore (o di un numero di servitori superiore agli avversari) consente di rompere le situazioni di parità nelle altre stanze, usufruendo quindi del bonus di maggioranza.

Al momento del reclutamento, il giocatore utilizzerà i sigilli e il denaro richiesti (con uno sconto monetario per ogni spazio vuoto del giardino intorno al nobile scelto) e preleverà la tessera nobile scelta. I nobili più costosi danno più punti vittoria, ma non sono da sottovalutare quei nobili che una volta reclutati conferiscono abilità aggiuntive (es.: potersi muovere in diagonale nel palazzo, avere più punti movimento, ecc.). Nel caso in cui il nobile reclutato sia in uno dei lati del giardino, il giocatore deve lasciare il servitore al posto della tessera appena guadagnata: a fine gioco vengono infatti assegnati punti aggiuntivi ai due giocatori che hanno la maggioranza di servitori nei quattro lati del giardino.

L’ultimo round termina quando ci sono meno di dodici nobili nel giardino nel turno del giocatore che ha iniziato la partita.

Il vincitore è il giocatore con la più alta somma di punti totalizzati coi nobili, con le carte e con le maggioranze nei lati del giardino.

, , , , , ,

Segui questa notizia

Abbonati ai feed RSS per continuare a seguire loodica.net

Trackbacks/Pingbacks

  1. Loodica » Partita a Royal Palace - 31/03/2009

    […] e relativamente breve lascia pochi dubbi: tutti i giocatori hanno fatto almeno una partita a Royal Palace (e ne hanno apprezzato le meccaniche) per cui la scelta è semplice. Per variare, la disposizione […]

  2. Loodica » La partita inaugurale a Royal Palace - 21/04/2009

    […] fresco di stampa ad Essen senza la possibilità di giocarci in loco, Royal Palace era la sorpresa da provare al più presto a casa. L’assenza del Massi, restìo a provare […]

  3. Loodica » Royal Palace, seconda partita - 21/04/2009

    […] una settimana, e l’occasione di giocare a Royal Palace di ripresenta: domenica sera, poca voglia di imbarcarsi in un gioco lungo e lo Spine in visita. […]

  4. Loodica » Royal Palace, seconda partita - 21/04/2009

    […] una settimana, e l’occasione di giocare a Royal Palace si ripresenta: domenica sera, poca voglia di imbarcarsi in un gioco lungo e lo Spine in visita. […]

  5. Loodica » Partita “senza dadacci” a Royal Palace - 15/07/2009

    […] gli eurogame diceless tanto amati dall’illustre assente: la proposta di Luca di giocare a Royal Palace viene accolta con […]

  6. Loodica » Ritorno al Palazzo Reale - 10/09/2009

    […] Quasi all’unanimità, tutti vogliono giocare a Power Grid per onorare la partenza autunnale. Dando fatica non poco a convincere gli altri che, in quattro, Power Grid non è così avvincente (come è accaduto il sabato precedente). Data la defezione di Alessia, propone di giocare a qualcosa che si possa giocare al massimo in quattro. Vince, dopo qualche lamentela del Massi, Royal Palace. […]