Radar: Tzolk’in – The Mayan Calendar

01/10/2012

Radar


Informazioni

  • Autori: Simone Luciani, Daniele Tascini
  • Illustratore: Milan Vavroň
  • Editore: Czech Games Edition
  • Numero di giocatori: 2-4
  • Costo: 40 euro

Di cosa parla

Il gioco è ambientato in epoca Maya, e ha a che fare con tre divinità: Chaac Mool, Quetzalcoatl e Kukulcan. I giocatori dovranno “salire” le piramidi delle tre divinità per ottenere punti vittoria.

E’ un gioco molto atteso per la meccanica principale del gioco, definita “worker placement dinamico”.

La plancia del gioco è infatti dominata da una serie di ingranaggi, collegati tra di loro da una ruota dentata centrale, il cui giro completo sancisce il termine della partita. A essa sono collegati altri cinque ingranaggi per cui, ad ogni movimento della ruota centrale, tutte le ruote si muovono di conseguenza.

A ogni turno, i giocatori devono piazzare su una delle ruote un lavoratore nella posizione libera più bassa, oppure rimuovere un lavoratore dalla posizione in cui si trova nella ruota, e usufruirne dei benefici. Più si attende, migliore sarà il beneficio.

Ogni ruota – che rappresenta una delle città dell’impero Maya – ha ricompense differenti e crescenti, ma attenzione: lasciare il proprio lavoratore nella posizione più alta quando l’ingranaggio ruota ne provoca la morte.

Perché comprarlo

Worker placement dinamico! Piazzi un lavoratore qui e lo riprendi tre posizioni più avanti: se non è innovativo questo, cosa lo è (tra l’altro, rivisitando una delle meccaniche più vecchie e care ai german game)?

Perché non comprarlo

Senza regole in rete si può solo ipotizzare: non c’è il rischio che il gioco sia tutto qui? Cinque rotelle dentate da far girare fino a che non finisce il mondo?

(pre)Giudizio

Da provare

Altri giochi nel Radar


, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Trackbacks/Pingbacks

  1. Radar: Tzolk’in – The Mayan Calendar - Loodica - Webpedia - 01/10/2012

    [...] Il gioco è ambientato in epoca Maya, molto atteso per la meccanica principale del gioco, definita "worker placement dinamico": la plancia del gioco è infatti dominata da una serie di ingranaggi, collegati tra di loro da una ruota dentata centrale Leggi l'articolo completo su Loodica [...]

Lascia una Risposta