Il giudizio su Power Grid

04/03/2011

Recensioni

Vai alla scheda del gioco Tutte le partite a Power Grid

Voto: 10

Friedemann Friese sfrutta un tema insolito e apparentemente poco interessante per creare un capolavoro. Merito di un mix di meccaniche semplici ma ben azzeccate e una bellissima veste grafica.

Osservatori superficiali bollano Power Grid come gioco con poca interazione: con avversari esperti la vittoria si costruisce non solo scegliendo il tracciato più economico ma ostacolando aste, esaurendo risorse agli avversari e “murando” le loro vie di espansione.

Un gioco estremamente longevo: l’ordine di uscita delle centrali (unica concessione al Caso) rende ogni partita unica. Mai fatte due partite uguali. Concludendo, uno dei migliori boardgame a cui abbia mai giocato: da giocare e rigiocare all’infinito (anche grazie alle numerosissime mappe a disposizione).

Pro

Regole semplicissime, meccaniche azzeccate
Il mercato delle risorse è un esempio perfetto della dinamica domanda-offerta
L’asta, il mercato e la scelta dei territori da utilizzare lo rendono un gioco estremamente longevo. Senza parlare delle espansioni
L’ordine di turno, che premia i giocatori più indietro, compatta la classifica: è più difficile rimanere tagliati fuori

Veste grafica originale e in tema

Contro

Vicino alla fine della partita, l’uscita dello step 3 può essere devastante per chi ha già acquistato centrali. Da solo vale mezza partita.

Se vieni “murato” nei primi turni hai poche chance di riprenderti


,

Trackbacks/Pingbacks

  1. Il giudizio su Power Grid - Loodica - Webpedia - 04/03/2011

    […] Vai alla scheda del gioco Tutte le partite a Power Grid Voto: 10 Friedemann Friese sfrutta un tema insolito e apparentemente poco interessante per creare un capolavoro. Merito di un mix di meccaniche semplici ma ben azzeccate e una bellissima veste grafica. Osservatori superficiali bollano Power Grid come gioco con poca interazione: con avversari esperti la vittoria si costruisce non solo scegliendo il tracciato più economico ma ostacolando aste, esaurendo risorse agli avversari e “murando” le loro vie di espansione. […] Leggi l'articolo completo su Loodica […]