Spiel 2011 – giorno zero

31/10/2011

Segnalazioni

Questo articolo è parte del racconto dello Spiel 2011: leggi i resoconti del giorno zero, uno, due, tre, quattro, o guarda la galleria fotografica

Perché infilarsi in un hotel quando si può affittare una casa? Grazie a questa intuizione dei Cranii, affittiamo un delizioso appartamento da otto posti in periferia e, visto che per il primo anno saremo in Germania in aereo, siamo “costretti” a dividere l’auto per gli spostamenti interni con loro: questo doversi muovere in gruppo ci fa guadagnare l’accesso alla fiera anche il giorno dell’allestimento.

Bad Karma

L’utilità del sottoscritto nell’allestimento è minima, e per capirne il motivo è necessario fare un passo indietro. Otto ore prima del volo un furgone decide di fare retromarcia su di me e sul mio scooter. Ammorbo quelli dell’ambulanza e tutto il pronto soccorso con discorsi sul check-in e sulla necessità di andare allo Spiel. Alla fine mi dimettono per disperazione, consigliandomi una settimana a base di analgesici, unguenti, borse del ghiaccio e totale riposo. Mento spudoratamente ma il medico profetizza: “Domani starai peggio”.

Alla Messe

E’ così che, con un ginocchio grosso il doppio dell’altro, la mia utilità al padiglione 9 si riduce al togliere il cellophane alle gambe dei tavoli IKEA che Alessia, Alessandro e Lorenzo stanno montando.

Scacciato dallo stand mi faccio un giro tra i padiglioni: sembrano tutti molto indietro ma nessuno è preoccupato.

Hanno sicuramente ragione loro, chi sono io per discutere l’organizzazione tedesca?

In giro per gli stand

Per chi ha visto le orde di visitatori negli anni passati, fa una certa impressione osservare tavoli vuoti, sedie accatastate, furgoni che scaricano ogni ben di dio, pallet incellofanati in mezzo ai corridoi.

L’anno dei giochi in ritardo

Il panico serpeggia tra chi sta ancora aspettando la consegna dei giochi: chi la prende con filosofia (quelli della eggertspiele mi mostrano il foglio di carta con stampata la plancia di Village, che utilizzeranno per far provare il gioco non arrivato in tempo per la fiera), chi cerca di vedere il lato positivo (la Czech games ha archiviato la delusione di non avere la seconda espansione di Galaxy Trucker: hanno pur sempre Dungeon Petz e Last Will!), chi è pronto a fare una strage (Cranio Creations e quelli della Pearl Games, che attendono la consegna per metà mattinata del giovedì).

La prima copia di Dungeon Fighter

Torno allo stand Cranio Creations in tempo per vedere l’apertura della prima scatola di Dungeon Fighter, che sarà utilizzata per le demo. Il bersaglio, “abbellito” da due ossa incrociate, è davvero bello (e pensare che l’anno scorso, in questo stesso padiglione, giocavamo al suo prototipo…).

Intanto arrivano anche Aure, Giuliano e Noa, rallentati da stupide leggi fisiche nelle autostrade tedesche. Alessia ormai ha ripreso in mano la sua precedente esperienza di allestitrice e non ha notato per niente la mia assenza prolungata. Mi rendo utile portando caffè e levandomi di torno.

Il secondo giro

Continuo a bighellonare per la fiera, unico o quasi (in compagnia di qualche giornalista e qualche imbucato come me) a non fare una beata mazza se non scattare foto:

  • Rimango ipnotizzato per interi minuti a guardare una tipa della Kosmos attaccare col biadesivo i pezzi di gioco alla plancia da esposizione di Helvetia.
  • Passo allo stand della Repos ad accaparrarmi Catan, la meraviglia bonus per lo Spiel 2011 (non si sa mai, meglio approfittare del privilegio dell’ingresso anticipato per portar via un goodie ambito!).
  • Vado alla 2f-spiele per salutare dal vivo Henning (come sempre, invano… sono anni che non ci riusciamo). Saggiamente prenoto una partita a First Sparks, nel radar alla voce “provare prima di comprare”.
  • Scopro il bluff della nuova apertura del Padiglione 7, riempito a meno della metà della sua immane capienza.
  • Do un’occhiata allo stand di BGG, che quest’anno è gemello siamese di quello della Rio Grande (leggo dopo che la Rio Grande non ha partecipato ufficialmente, delegando a BGG la vendita dei suoi giochi).

Terminato l’allestimento, tutti a casa. L’appartamento è molto carino e Alessia, approfittando dell’abbondanza di gas naturale della Germania, fa fare tre giri completi al termostato e trasforma la casa in un rettilario.

A casa

Dopo cena, decidiamo di giocare a Sake & Samurai, in modo da rinfrescare le regole in vista delle demo in fiera. Un Bang! con qualche idea carina (i “passi”) e qualche complicazione di troppo (i seguaci). Il gioco scorre abbastanza, ma non mi fa gridare al miracolo.

La frase del giorno

“Bella casa, perché non prendiamo un gattino?” (Noa)


, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

6 Risposte per “Spiel 2011 – giorno zero”

  1. Orologiaio Dice:

    Lunga vita alla Regina del Terrario!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Spiel 2011 – giorno zero - Loodica - Webpedia - 31/10/2011

    […] Perché infilarsi in un hotel quando si può affittare una casa? Grazie a questa intuizione dei Cranii, affittiamo un delizioso appartamento da otto posti in periferia e, visto che per il primo anno saremo in Germania in aereo, siamo “costretti” a dividere l’auto per gli spostamenti interni con loro: questo doversi muovere in gruppo ci fa guadagnare l’accesso alla fiera anche il giorno dell’allestimento. Bad Karma L’utilità del sottoscritto nell’allestimento è minima, e per capirne il motivo è necessario fare un passo indietro. […] Leggi l'articolo completo su Loodica […]

  2. Il racconto dello Spiel 2011 | Loodica - 31/10/2011

    […] Giorno zero – 19 ottobre: l’allestimento degli stand, il silenzio prima della tempesta, i padiglioni in fermento […]

  3. Spiel 2011 – giorno quattro | Loodica - 13/11/2011

    […] Questo articolo è parte del racconto dello Spiel 2011: leggi i resoconti del giorno zero, uno, due, tre, quattro, o guarda la galleria […]

  4. Spiel 2011 – giorno tre | Loodica - 13/11/2011

    […] Questo articolo è parte del racconto dello Spiel 2011: leggi i resoconti del giorno zero, uno, due, tre, quattro, o guarda la galleria […]

  5. Spiel 2011 – giorno uno | Loodica - 13/11/2011

    […] Questo articolo è parte del racconto dello Spiel 2011: leggi i resoconti del giorno zero, uno, due, tre, quattro, o guarda la galleria […]