Fuori piove, dentro Funkenschlag

deck2bis

Un sabato freddo e piovoso e poca voglia di uscire: per fortuna ci sono i cavalli giusti per giocare a Power Grid (con la mappa della Francia e il Flux Generator), e tutto il tempo per giocare con la variante “+” del Power Plant Deck 2.

Il Massi si aggiudica la città di Parigi, e gli altri gli si incollano intorno: Alessia si spalma a ovest, Paga a Nord-Est, Dando a Sud-Est. Massi si espande verso Nord, non ostacolato dal Paga. Alessia e Dando chiudono la parte sud e si dividono i territori della Francia centrale.

In un momento di fiacca per tutti, Dando sblocca lo step 2 arrivando a conquistarsi uno sbocco sulla costa. Alessia entra a Parigi e Massi si dirige a sud e a est. Il nucleare a buon prezzo viene sfruttato da Massi e Paga, mentre Alessia è monopolista dei rifiuti. Dando ottimizza le proprie centrali utilizzando solo ibride e centrali a petrolio a basso consumo.

Inizia lo step 3 quando solo Massi può goderne, e lui sceglie saggiamente il Flux Generator, abbattendo pesantemente i costi di approvvigionamento materiali. Ma è Alessia che tenta la fuga. Forte delle sue centrali, schizza a 17 città mentre gli altri la seguono a distanza. Il Paga sembra più ricco degli altri: rimasto per ultimo a lungo, acquista centrali e materiali al miglior prezzo – compresa la centrale a fusione – e si espande per primo. Dando si aggiudica la centrale nucleare che illumina 8 città, fa incetta di materiali a rischio esaurimento come il petrolio e dà una zampata: grazie a un corridoio favorevole, entra come terza compagnia elettrica a Parigi prendendosi in un turno un totale di 5 città. E può illuminarle tutte. Anche Massi si avvicina al traguardo: Alessia, seppur davanti, ha un vantaggio minimo.

Si deciderà tutto nell’ultimo turno: tutti dovranno comprare almeno una centrale se vogliono sperare di vincere. Massi si svena con Paga per la centrale a carbone che illumina 9 città. Alessia, per garantirsi una chance di vittoria, fa l’upgrade alla sua centrale a rifiuti, ma dilapida un patrimonio. Dando, visto che nessuno illuminerà più di 20 città, opta per una centrale eolica che gli darà la certezza di arrivare alla stessa cifra e lascia ad Andrea la centrale a fusione più grande.

Nell’espansione Massi dichiara che non riuscirà a raggiungere nessuno. Alessia avrebbe le centrali ma l’ultimo acquisto le ha lasciato le casse vuote, e non può espandersi come desiderava. Paga e Dando si espandono, ma Dando ha speso meno per le centrali (39 contro 60 Elektro), e la riserva di denaro rimasta gli consente di vincere la partita.

Classifica:

  1. Dando 20 (18 Elektro)
  2. Paga 20 (7 Elektro)
  3. Alessia 19
  4. Massi 18


,

I commenti sono chiusi.