Non c’è due (Yspahan) senza tre (Notre Dame)

01/06/2010

Sessioni

Il primo giugno sarà ricordato come il Giorno dei Giochi di Piazzamento: nella frenesia da prefestivo, un tavolo di giocatori agguerriti decide di passare la nottata a spostare cubetti. Attirata dal rumore di dadi, Marina si presenta per giocare a Yspahan, candidato principe a sostituire Stone Age dal suo personale podio ludico.

La prima partita, con Dando e Alessia in panchina, si svolge con Peter e Luca, due vecchie volpi che fanno subito vedere che se ne intendono. Massi rivendica tiri molto sfortunati, e una certa cattiverie di Marina nel togliergli risorse preziose.

Peter e Luca vanno invece come treni: il primo costruisce tutti i palazzi e termina la partita con molti cammelli nella carovana, il secondo occupa tutto quello che può occupare nei suk. Vince Peter dopo una lunga lotta all’ultimo punto con Luca. Staccatissimi Marina e Massi.

Classifica:

  1. Peter 87 punti
  2. Luca 84 punti
  3. Marina 67 punti
  4. Massi 60 punti

Massi non ci sta e chiede la rivincita: non conosceva il gioco e non gli va giù di aver chiuso per ultimo. Dando e Alessia prendono il posto di Peter e Luca, che diventano rispetivamente consiglieri di Massi e Marina.

La partita è molto diversa. Massi segue le orme del suo mèntore Peter: costruisce da subito e accumula cammelli. Dando E’ molti ricco, ma riesce comunque a costruire tutti i suoi palazzi. Alessia pesca un paio di giri fortunati e piazza nel quartiere dei vasi molte sue merci. Marina è la regina dei suk di più basso valore, ma grazie al paranco riesce comunque a stare al passo.

L’ultimo turno permette a Dando, ultimo, di balzare temporaneamente in testa e ad Alessia di scavalcare Marina (arrivata col fiato corto all’ultimo balzo). Ma è Massi, con un’ultimo colpo di reni, a vincere per una manciata i punti.

Classifica:

  1. Massi 79 punti
  2. Dando 76 punti
  3. Alessia 68 punti
  4. Marina 53 punti

Peter aveva portato Yspahan, era giusto contraccambiare e presentargli Notre Dame. Con Marina che si fa da parte (nessun dado, nessuna partita), gli altri accettano una tripletta.

Nella prima parte iniziano bene Massi e Luca, mentre Alessia trova brutte carte e combina poco. Dando non fa punti, grazie a dubbie scelte. Peter, alla prima partita, prende le misure alle carte.

Nella seconda parte del gioco, Dando inizia a macinare punti: lo scatto parte col Re dei Mendicanti, che usa subito grazie alla pulizia del proprio quartiere. Poco dopo, anche Massi, che ha un buon numero di cubetti nella zona dei punti vittoria, inizia a fare bei punti. Peter accumula cubetti influenza, ma sottovaluta la peste, che si abbatte sul suo quartiere. Alessia sembra rallentare, mentre a Luca capitano in una mano tre carte uguali che lo mandano fuori gioco.

L’ultima parte è una gara tra Massi e Dando a chi farà più punti. La spunterà Dando con un vantaggio importante.

Classifica:

  1. Dando 93 punti
  2. Massi 74 punti
  3. Alessia 68 punti
  4. Peter 64 punti
  5. Luca 49 punti


, , , , , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.