Partita a Mégawatts

13/12/2008

Sessioni

megawatts

Prima partita fuori casa, a Roma. E’ vero, giocare a Mégawatts e utilizzare la mappa della Francia è un po’ immorale, ma non potevamo fare altro: con tre giocatori quasi a digiuno la mappa del Québec si sarebbe rivelata troppo difficile per la metà dei giocatori.

I due esordienti e un veterano – Liberatore – che gioca con regole tutte sue rendono unica la partita.

Liberatore non ascolta i saggi consigli di Michela e, commentando ogni mossa, arriva al suo turno sempre impreparato. Giordano si espande abbastanza bene, ma viene fantacalcisticamente fregato dalle aste, alle quali non può proprio rinunciare. Dando parte per ultimo e risente da subito degli alti costi di connessione e di un certo imbottigliamento. Alessia gioca si muove al solito benissimo in fase d’asta, ma sconta alti costi di connessione. Daria esordisce col botto, investendo solo su carbone e petrolio, ma cedendo sul finale alle lusinghe della Fusione Nucleare.

Stravince il Paga, che inaugura il suo metodo brevettato, la “Manovra Pagani”: a più di cinque turni dalla fine è già a posto con le centrali, e dedica il resto della partita alla sola espansione. In questo modo, può persino concedersi il lusso di staccare la seconda classificata – Daria, che gioca una partita da vera professionista dell’Energia –  di due città.

Classifica:

  1. Paga 15
  2. Daria 13 (59 Elektro)
  3. Alessia 13 (19 Elektro)
  4. Dando 13 (4 Elektro)
  5. Giordano 12 (23 Elektro)
  6. Andrea + Michela 12 (4 Elektro)


, , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.