Partita a Royal Palace

09/12/2008

Sessioni

royalpalace2

L’assenza del Massi e la voglia di fare un gioco già conosciuto e relativamente breve lascia pochi dubbi: tutti i giocatori hanno fatto almeno una partita a Royal Palace (e ne hanno apprezzato le meccaniche) per cui la scelta è semplice. Per variare, la disposizione delle stanze sarà casuale.

Le stanze del palazzo reale sono dislocate in modo da penalizzare chi può muoversi poco: Luca risolve accaparrandosi un nobile che gli dona mobilità. Alessia fa entrare due servitori in più, Dando ottiene il movimento in diagonale e lo Spine gioca la sua partita nel palazzo sulla presenza nelle scale.

Vedendo un disinteresse generale, Dando piazza un servitore dal Cardinale: ciò gli permette di raggranellare un po’ di soldi e di mantenere sempre qualcuno da Madame de Pompadour, la cui stanza è dalla parte opposta del palazzo. Mentre Luca accumula una quantità mostruosa di denaro e Alessia avverte i primi problemi di presenza nel palazzo, Dando si dedica all’occupazione dei lati del giardino, dei quali ottiene presto una buonissima posizione. Lo Spine fa lo stesso quando Dando abbandona i lati per accaparrarsi i nobili più succosi in termini di punti vittoria.

Nell’ultimo turno Luca fa una tripletta di nobili molto interessanti, raggiungendo il gruppo, Alessia gioca buone carte prestigio, e Dando si getta in massa sulle carte. Vince Dando staccando tutti gli avversari, che lo seguono praticamente appaiati.

Classifica:

  1. Dando 68 (44+6+14+4)
  2. Spine 49 (40+0+8+1)
  3. Luca 47 (41+0+6+0)
  4. Alessia 45 (41+0+4+0)

(Tra parentesi, in ordine, punti prestigio totalizzati con nobili, carte privilegio, lati del parco, carte rimaste in mano)

, , , , , , ,

I commenti sono chiusi.