Partita “senza dadacci” a Royal Palace

14/07/2009

Sessioni

royalpalace4

Serata con tre giocatori. Il Massi non c’è, e dà la benedizione a “giocare a qualcosa coi dadacci”. Ma i migliori giochi da tre sono proprio gli eurogame diceless tanto amati dall’illustre assente: la proposta di Luca di giocare a Royal Palace viene accolta con entusiasmo.

Inizia Alessia, che parte subito forte reclutando un nobile al primo tentativo. Luca usa il suo primo turno per preparare le maggioranze nelle stanze dei sigilli. Dando piazza due servitori dal Cardinale, con l’obiettivo di vincere le maggioranze.

Alessia e Luca corrono più veloci di Dando: Mentre Alessia ha nobili con bonus di ogni tipo, Luca si dedica a quelli che gli danno libertà di movimento. Dando si incastra con i movimenti, e lascia molti servitori al cancello per mancanza di passi necessari a piazzarsi.

Luca intanto ha accumulato una fortuna, e decide di sganciare i propri servitori dalla zecca. Inoltre, almeno un suo uomo occupa stabilmente la porta sul retro. Alessia prende un nobile a turno e Dando, più indietro, approfitta degli spazi vuoti del giardino per accaparrarsi i nobili più costosi con lo sconto.

Durante l’ultimo giro Alessia e Luca si prendono due nobili, Dando sposta chi può spostare verso la porta sul retro, nella speranza di accaparrarsi carte vantaggiose.

Termina la partita: i punti in mano vedono Luca condurre per pochi punti, ma c’è speranza per tutti. Luca però straccia tutti quando si tratta di aggiungere i punti del parco: con 14 punti stacca Alessia (8) e Dando (2), vincendo la partita per distacco.

Classifica:

  1. Luca 71 (54+2+1+1)
  2. Alessia 58 (49+0+1+8)
  3. Dando 56 (47+4+3+2)

(Tra parentesi, in ordine, i punti totalizzati reclutando nobili, giocando carte prestigio, le carte coperte in mano, il bonus lati del parco)

, , , , , ,

Trackbacks/Pingbacks

  1. Loodica » Stone Age: il match di ritorno al Poggetto - 11/08/2009

    […] Stone Age ha lasciato il segno: non solo convince Marina dopo la prima partita, ma diventa la scusa per riprendersi da un sabato infernale nella fresca location estiva del Poggetto. Marina vuole la rivincita e non accetta nessuna proposta alternativa: Massi è quindi costretto ad accettare “i dadacci“. […]