Seconda partita a Factory Manager

31/10/2009

Sessioni

factory-manager-tiles

La tradizionale presenza di Andrea in occasione di Lucca Comics & Games e la sua passione per Friedemann Friese ci obbligano moralmente a iniziare una nuova partita a Factory Manager a un’oraccia. Sparsa la voce, anche lo Spine abbandona le sue attività per raggiungerci.

Lo stesso Friese scrive che Fabrikmanager non è un gioco facile in cinque giocatori. Se ne accorgono un po’ tutti, quando a ogni turno il mercato di svuota di tessere e l’ultimo a decidere si deve accontentare degli avanzi.

Il gioco procede senza fughe apparenti: Dando e Massi conducono in termini di produttività, ma Dando consuma meno e Massi ha più uomini liberi. Alessia libera come di consueto i suoi uomini dal lavoro manuale e lo Spine e Andrea acquistano senza dilapidare capitali.

Quasi tutti sono costretti ad ampliare l propria fabbrica per produrre di più. Alessia sembra in difficoltà con la produzione, e Dando non acquista un ufficio di ottimizzazione. Massi invece è un rullo compressore e lo Spine, zitto zitto, produce meno di tutti ma sta accumulando un tesoretto. Andrea può contare su uomini, produzione e soldi.

Nell’ultimo turno, tutti danno fondo alle proprie risorse. Dando e Massi chiudono con l’amaro in bocca: bastava un uomo in più per acquistare quella tessera che proprio mancava. Andrea si lamenta per i pochi uomini disponibili nel turno più importante.

Finisce la partita e si tirano le somme: Massi vince distaccando gli altri. Andrea e lo Spine, grazie a una strategia conservativa, gli si piazzano dietro. Chiudono Dando e Alessia.

Classifica:

  1. Massi 333 Elektro
  2. Andrea 298 Elektro
  3. Spine 296 Elektro
  4. Dando 280 Elektro
  5. Alessia 247 Elektro


, , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.