Si riparte con Power Grid

powergridbeneluxcentraleurope

Come celebrare il ritorno dalle vacanze se non con una sagra in Mugello e una sessione di Power Grid con i soliti noti? La proposta del Paga però non smuove Massi e Luca (e in parte lo Spine, che arriva troppo tardi), per cui si dà inizio a un’atipica partita a tre in Europa dell’Est, con tutto (Flux Generator e variante centrali + del Deck 2).

Il gioco si svolge in tre regioni e qualche spicciolo. Il Paga parte da Vienna e si aggiudica una centrale a rifiuti. Alessia si piazza nella parte centrale della mappa e Dando parte poco più a Nord.

I tentativi di Dando di chiudersi un po’ di città da usare come riserva sono frustrati dal Paga, che salta la sua rete e gli invade lo spazio vitale, tristemente noto in queste terre. Dando ribatte “invadendo” la zona a ovest, naturale sbocco del Paga. Alessia rischia di rimanere chiusa, anche se la vicinanza dello step 2 non pesa eccessivamente sulla sua situazione.

Le centrali scorrono molto più velocemente in tre: Dando conduce quasi sempre per numero di città illuminabili, anche grazie al Flux Generator, ma viene sorpassato da Andrea e Alessia alla vigilia dello step 3. Buon per lui che, muovendosi per primo nello step 2, riesce ad accaparrarsi molte città senza spendere un capitale.

Arriva lo step 3, ma l’obiettivo finale è ancora lontano: evento raro in pochi giocatori. Inoltre, visto che non c’è la possibilità di “chiudersi” (in tre giocatori, chiunque ha spazio per espandersi), la partita diventa una gara al risparmio, unico tie-breaker in casi di parità.

Dopo ben tre turni di step 3, Dando è riuscito ad accaparrarsi due centrali +, compresa quella da 9 città e la centrale a fusione. Alessia, che può illuminare 20 città, dopo aver provato senza fortuna a lasciare Dando a secco di risorse, connette comodamente le sue città. Il Paga può illuminarne 21, ma per un paio di miseri Elektro non riesce a trovare una connessione vantaggiosa. E’ Dando ad avere la meglio: grazie alle centrali vantaggiose economicamente e a un’espansione a buon prezzo, ha accumulato talmente tanti Elektro da raggiungere la cifra record di 23 città. Una partita atipica, che dimostra come Power Grid dia il suo meglio con cinque o sei giocatori.

Classifica:

  1. Dando 23 città
  2. Alessia 20 città (con 52 Elektro)
  3. Paga 20 città (con 25 Elektro)


, , , , , , , , , , , , , ,

Trackbacks/Pingbacks

  1. Loodica » Ritorno al Palazzo Reale - 10/09/2009

    […] Dando fatica non poco a convincere gli altri che, in quattro, Power Grid non è così avvincente (come è accaduto il sabato precedente). Data la defezione di Alessia, propone di giocare a qualcosa che si possa giocare al massimo in […]