Stone Age, la prima partita del decennio

04/01/2010

Sessioni

Il numero perfetto (quattro giocatori) e l’occasione per provare l’espansione New Huts, acquistata ad Essen 2009, fanno sì che la prima partita del nuovo decennio sia con uno dei giochi più amati del 2009: Stone Age.

Nonostante per Cecilia sia la prima partita, il gioco procede spedito e senza interruzioni. Tutti puntano a lavorare per un buon punteggio a fine partita: Cecilia, Dando e lo Spine accumulano attrezzi, ma solo la prima riesce ad accaparrarsi ancha buone carte commercio che moltiplicheranno i suoi attrezzi a fine partita. Dando trascura l’agricoltura a favore delle capanne: costruendone in gran quantità e accumulando carte carpentiere si consola dei pochi fabbri in cascina. Lo Spine si dedica alla collezione di manufatti e si mantiene in buona posizione di classifica. Alessia invece stenta a partire in quarta e, giocando sui suoi agricoltori, può far crescere la tribù senza soffrire la fame.

La partita è anomala. Le capanne più interessanti sono su un lato solo, e questo si esaurisce velocemente. Cecilia pesca l’ultima capanna (che le fa guadagnare 25 punti in una volta sola) e chiude la partita. Chiude davanti a tutti Dando, che totalizza 42 punti solo di capanne.

Classifica:

  1. Dando 132 (81+8+42+0+0+1)
  2. Spine 104 (63+8+0+0+8+25)
  3. Cecilia 96 (71+24+0+0+0+1)
  4. Alessia 88 (62+0+0+7+10+9)

(Tra parentesi, in ordine, il punteggio totalizzato durante la partita, con fabbri, costruttori, sciamani, contadini, carte civilizzazione)

, , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.