Togliere le ragnatele a Vasco da Gama

28/09/2010

Sessioni

Dopo settimane di pienone, “solo” quattro giocatori al tavolo danno la possibilità di giocare al vero gioco tedesco, quello pensato per 2-4 giocatori. Dopo un ballottaggio estenuante, la spunta Vasco da Gama, la cui scatola era rimasta chiusa da più di sei mesi.

Luca punta ai soldi e grazie al frate e al reclutamento ottiene una buona gamma di marinai colorati. Acquista progetti a due a due e piazza le proprie spedizioni con una costanza prussiana. Al contrario, Peter parte lentamente ma fa incetta di personaggi: grazie a questa strategia non avrà problemi di equipaggio ne’ di denari per un paio di turni. Lucia, al suo esordio, fa largo uso di Manuel I e della sua mossa addizionale, che utilizza spesso per varare le proprie navi. Dando, come al solito, ignora i soldi e punta tutto sui primi turni, cercando di raggranellare le briciole verso la fine.

L’ultimo turno è un delirio di navi: Luca ha navi su tutti i livelli, e varando per prima riesce a inviare un’ultima spedizione in posizione vantaggiosa. Peter non riesce a piazzare alcune delle proprie imbarcazioni a causa dell’imbottigliamento nell’Oceano Indiano. Lucia ha due azioni piazzamento, che le permettono di mettere in mare due navi in due spazi diversi. Dando tiene la sua ultima nave in porto e spera di bilanciare il mancato piazzamento con le “promozioni” sul campo.

L’ultima risoluzione dei movimenti marini premia Dando, che aveva tre navi nelle ultime due posizioni. Questo gli permette di staccare gli inseguitori Lucia e Luca e di vincere la partita.

Classifica

  1. Dando 83 punti
  2. Luca 72 punti
  3. Lucia 67 punti
  4. Peter 62 punti


, , , , , ,

I commenti sono chiusi.